Come va il governo Contebis?

Nel mio ultimo post scritto a metà settembre, poco dopo il varo del governo giallorosso (o giallorosa) paragonavo il governo stesso ad un matrimonio nato per interesse comune dei due contraenti (evitare le elezioni allontanando il rischio “Salvini”) ed obbligato tuttavia, per poter durare fino alla fine della legislatura (compresa l’elezione del nuovo Presidente della [...]

Al via il Contebis

La crisi di governo aperta da Salvini un mese fa, si avvia a soluzione: lunedì e martedì prossimi il governo Contebis dovrebbe ottenere la fiducia dei due rami del Parlamento.
Nel mio post del 16 agosto ritenevo difficile (pur sperando di sbagliarmi) la formazione di un governo formato da M5S e PD e pensavo più probabile [...]

Smarrimento

Dopo aver cercato,soltanto poche ore fa, di fare il punto sull’evoluzione della crisi politica sulla base di criteri di razionalità e ragionevolezza, l’ascolto della rassegna stampa di questa mattina (sabato 24 agosto) mi ha trasmesso una sensazione di smarrimento e di disorientamento.
Le variabili sono tante che diventa francamente impossibile prevedere gli sviluppi futuri ed anche [...]

Crisi di governo. Seconda puntata

Ad una settimana esatta dal mio precedente post, aggiorno la situazione della crisi rifacendomi a quanto avevo scritto venerdì scorso (16 agosto) e verificando l’esattezza (o meno) delle mie previsioni.
1) Il premier Conte ha in effetti attaccato duramente e motivatamente Matteo Salvini nel suo intervento in Senato, addossandogli la responsabilità della crisi che si è [...]

Situazione grave ma non seria

Vorrei provare, oggi 16 agosto 2019, a riflettere sulla situazione politica del nostro paese, le cui vicende si susseguono in modo sempre più vorticoso, attraverso continue novità e colpi di scena che lasciano talvolta spiazzati i suoi protagonisti, costringendoli talvolta a repentini cambiamenti di posizione.
Provo a mettere in fila alcune considerazioni ed a tentare alla [...]

Elezioni europee

Domenica 26 maggio si vota per eleggere il Parlamento europeo.
Si vota, solo la domenica, dalle ore 7 alle 23, scegliendo una delle liste i cui simboli troverete sulla scheda. Oltre a tracciare una croce sul simbolo prescelto potete esprimere fino a tre preferenze scrivendone i nomi nelle righe accanto al simbolo. Attenzione: se darete due [...]

Il pubblico dei talk show

Sono assai numerosi i talk show in tv con la presenza del pubblico (forse fa eccezione soltanto Ottoemezzo della Gruber). Mi sono chiesto in molte occasioni, di fronte agli applausi, più o meno frequenti, spesso contraddittori fra loro, a quale titolo le persone partecipino, se siano pagate o meno, se i politici che partecipano ai [...]

Quale futuro per il PD

La mia opinione sul futuro del PD è che dopo l’elezione di Zingaretti a segretario, si sia aperta una finestra di opportunità per riconquistare il consenso degli elettori e per rioccupare un ruolo politico di rilievo in un ripristinato schema bipolare centrosinistra/centrodestra.
Penso anche che tale finestra non resterà aperta a lungo (qualche mese, fino all’autunno) [...]

Inceneritori sì o no?

La schermaglia tra Salvini ed il duo Di Maio/Fico in tema di rifiuti è del tutto strumentale e conferma l’assoluta inadeguatezza del governo gialloverde.
Infatti non c’è contraddizione tra una politica che metta al centro la riduzione dei rifiuti, la raccolta differenziata e l’impiantistica per il recupero, il riciclo ed il riuso dei materiali di scarto [...]

Il Movimento 5 stelle alla prova del governo

Di fronte all’ evidenti difficoltà del M5S in questi primi mesi di governo del paese, che l’ enfatiche dichiarazioni di Di Maio (“questa è la manovra del popolo”, “abbiamo abolito la povertà”, “gl’italiani grazie a questa manovra avranno la felicità”) non riescono a nascondere, mi è venuto da pensare che l’esperienza di Parma e del [...]